Erbe per il cuore - Da cosa deriva l'uso delle erbe, Quali erbe aiutano il cuore?

È impossibile sopravvivere senza il cuore. È uno degli organi chiave del corpo umano, dal cui funzionamento dipende la funzionalità del cervello, dei polmoni, del sistema circolatorio e di tutti gli altri organi. Il cuore pompa il sangue, che, insieme alla respirazione, è un processo fondamentale del corpo umano, e basta che si fermi per un attimo per avere conseguenze molto gravi sulla salute e sulla vita.

Il cuore è un organo forte che si rigenera per tutta la vita, ma con l'avanzare dell'età questa capacità di rigenerazione diminuisce. Anche uno stile di vita non proprio salutare contribuisce allo sviluppo delle malattie cardiache, per cui si attribuisce grande importanza a una corretta prevenzione e a un trattamento tempestivo in caso di problemi. Le malattie cardiovascolari sono oggi la principale causa di morte e il numero di persone con problemi cardiaci è in costante aumento. Il trattamento del cuore può essere farmacologico o chirurgico, ma molti disturbi possono essere risolti utilizzando erbe appropriate, sfruttando le proprietà curative delle piante comunemente disponibili in natura. Molti integratori per il cuore, come Corsanumè prodotto esclusivamente con erbe e ingredienti naturali

Il cuore - struttura e funzione

Come trattare il cuore con le erbe

Il cuore è un muscolo. È composto da quattro cavità: i ventricoli destro e sinistro e gli atri destro e sinistro. I ventricoli e gli atri sono separati l'uno dall'altro da setti che impediscono al sangue di mescolarsi. Le valvole, o setti membranosi unidirezionali, sono anche responsabili del flusso efficiente del sangue attraverso il cuore. Il cuore sano di un adulto ha le dimensioni di un pugno e si trova nel mediastino, dietro un bordo nervato che protegge l'organo da eventuali danni. Circa due terzi del cuore, tuttavia, sono leggermente spostati verso sinistra. Le arterie portano il sangue lontano dalle camere cardiache, mentre il sangue che ritorna agli atri vi arriva attraverso le vene.

Il cuore dovrebbe battere a ritmo costante, ma la sua frequenza non è costante. Di notte o durante il rilassamento, il cuore batte lentamente, mentre durante lo sforzo la frequenza cardiaca aumenta; inoltre, l'accelerazione della frequenza cardiaca può essere correlata allo stress, al consumo di caffè o di altre bevande stimolanti o alla paura. Quando il ritmo cardiaco è irregolare, di solito è sintomo di un problema di salute e richiede una diagnosi medica.

Il cuore ha il compito di ossigenare il sangue e distribuirlo alle cellule. Tuttavia, l'ossigenazione non avviene nel cuore stesso, ma nei polmoni, ai quali il sangue viene inviato attraverso l'arteria polmonare. Una volta ossigenato, il sistema cardiovascolare distribuisce il sangue a tutti i tessuti del corpo. Il sistema cardiovascolare è anche responsabile dell'eliminazione dell'anidride carbonica e dei prodotti metabolici non necessari.

Leggi anche: il prodotto consigliato per rafforzare il corpo, i vasi sanguigni e aggiungere vitalità è AstaxKrill

Quali sono i benefici dell'uso delle erbe per il cuore?

Il cuore può iniziare a cedere in età precoce, il che è solitamente legato a difetti congeniti, a uno stile di vita sedentario, all'obesità e a un'alimentazione grassa e poco sana. Un cuore in crisi produce sintomi abbastanza rapidamente, anche se a volte sono così lievi da essere ignorati. In alcune condizioni, i sintomi possono comparire all'improvviso e in forma estremamente fastidiosa, rendendo difficile la vita quotidiana. I disturbi cardiaci non vanno mai sottovalutati, quindi è consigliabile consultare preventivamente un medico invece di intraprendere un trattamento da soli.

Le erbe per il cuore aiutano a ridurre l'ipertensione

La consultazione è consigliabile anche nel caso delle erbe, poiché i preparati naturali non sono affatto indifferenti per la salute: erbe non adatte o dosi troppo elevate possono causare pericolosi effetti collaterali. Le erbe per il cuore hanno effetti diversi, quindi è importante abbinarle correttamente ai propri disturbi e solo un medico può stabilire quale malattia specifica si sta combattendo. La supervisione di un medico nell'uso delle erbe è particolarmente importante in caso di gravi patologie cardiache e se si stanno già assumendo farmaci da prescrizione.

Erbe aiutano a ridurre l'ipertensioneSono preziosi nella prevenzione e nel trattamento dell'aterosclerosi e delle malattie coronariche, sono utili per le palpitazioni e le aritmie e possono essere utilizzati anche quando i problemi cardiaci sono di origine nervosa. L'uso aggiuntivo di erbe è spesso consigliato durante la convalescenza dopo un infarto.

Come si possono usare le erbe per il cuore?

Le erbe disponibili in commercio possono essere sotto forma di erbe essiccate o di tisane in compresse. Le erbe essiccate vengono versate in acqua calda e lasciate riposare per almeno qualche minuto per formare un infuso di erbe, che può essere bevuto. Il dosaggio delle erbe deve essere indicato sulla confezione delle erbe essiccate o, in alternativa, il dosaggio corretto viene stabilito insieme al medico. Le bustine di tè sono solitamente più deboli del tè essiccato, quindi possono essere bevute più spesso, ma anche in questo caso è necessario attenersi alle istruzioni riportate sulla confezione.

Le erbe possono essere acquistate anche sotto forma di tintura alcolica, in aggiunta a quelle disponibili. compresse a base di erbegocce e liquidi - questi integratori alimentari sono un ottimo supporto per il trattamento delle malattie cardiache, ma è assolutamente necessario leggere l'elenco delle controindicazioni e non superare le dosi consigliate. Le erbe per il cuore sono spesso disponibili sotto forma di miscele, che hanno un effetto più completo.

Quali erbe sono particolarmente indicate per il cuore?

  • Ginkgo biloba - rafforza il sistema cardiovascolare, accelera il recupero dei danni ai vasi sanguigni e migliora l'elasticità delle vene, rimuove i depositi di colesterolo, abbassa la pressione sanguigna;
  • Cordiale - ha forti proprietà sedative, abbassa la pressione sanguigna, aiuta a trattare varie patologie cardiache e ha un effetto rinforzante sul muscolo cardiaco;
  • Biancospino - migliora la forza di contrazione del muscolo cardiaco, stimola il flusso sanguigno, allarga il lume dei vasi sanguigni, aiuta a trattare l'aterosclerosi e abbassa il colesterolo, migliora la circolazione sanguigna, calma e lenisce;
L'estratto di biancospino è un'erba del cuore
  • Digitale - aumenta l'efficienza cardiaca, regola il polso e la pressione sanguigna, migliora la forza delle contrazioni del muscolo cardiaco;
  • Foglia di ribes nero - un potente antiossidante, favorisce il ripristino delle cellule cardiache, ha un effetto depurativo;
  • Vischio - abbassa la pressione sanguigna, dilata e purifica i vasi sanguigni, aiuta nelle palpitazioni nervose;
L'estratto di cono di luppolo abbassa la pressione sanguigna
  • Rosa canina - rafforza fortemente il cuore, ha un effetto stimolante sul sistema cardiovascolare, accelera l'eliminazione delle tossine dal sangue, distrugge i radicali liberi e rallenta l'invecchiamento;
  • Zenzero - migliora la circolazione, ha proprietà depurative, regola i livelli di pressione sanguigna, aiuta a ridurre il colesterolo e gli zuccheri;

Quali erbe per il rafforzamento?

Per rafforzare il cuore sono necessari non solo minerali e vitamine, ma anche antiossidanti. Perché sono così importanti? I radicali liberi sono importanti per il funzionamento del cuore, ma quando sono troppi iniziano a danneggiare le cellule sane del muscolo cardiaco. A causa dei radicali liberi, il cuore inizia a funzionare meno bene, la rigenerazione è compromessa e questo è un modo semplice per sviluppare malattie pericolose. Gli antiossidanti sono quindi molto importanti per il cuore e possono essere forniti da erbe quali ginkgo biloba, moringa, ashwagandha, ibisco, biancospino, rosa canina, cordiale, semi di lino al tè verde. Le erbe per il cuore vanno assunte quando l'organismo è fortemente affaticato e in via profilattica, dopo i 50 anni, quando il cuore comincia naturalmente a indebolirsi a causa dell'invecchiamento.

Cosa aiuta le palpitazioni?

Le palpitazioni sono battiti cardiaci accelerati o irregolari. È una sensazione sgradevole accompagnata da irritabilità, irrequietezza, debolezza, difficoltà di concentrazione e difficoltà ad addormentarsi e a rilassarsi. Le palpitazioni possono essere calmate con i seguenti trattamenti biancospino, nodino, vischio, valeriana, melissa, mughetto.

Cosa usare per l'aritmia?

In caso di aritmia, il cuore non batte in modo regolare, il che interrompe il flusso sanguigno e fa sì che il sangue non sia ben ossigenato. Le erbe per l'aritmia hanno un effetto calmante, regolano la pressione sanguigna e aumentano la capacità del cuore; le migliori per questo ruolo sono le seguenti valeriana, verga d'oro, volpina, garofano, levistico primaverile.

Erbe consigliate per le nevrosi

In caso di nevrosi, si tratta soprattutto di calmare il corpo e di fornire un ulteriore supporto non solo al cuore, ma anche al sistema nervoso. Questo può essere fornito dall'uso di luppolo, melissa, valeriana, passiflora.

Quali erbe usare per la malattia coronarica?

La malattia delle arterie coronariche provoca il restringimento dei vasi sanguigni, per cui l'organismo non riceve correttamente ossigeno e sangue. Le erbe utilizzate nelle malattie coronariche hanno lo scopo di ripulire il flusso sanguigno dai depositi e di migliorare l'efficienza del cuore; le più efficaci in questo senso sono considerate le infusioni di biancospino, ginkgo biloba, cordiale, sambuco, vischio, ruta.

Erbe che aiutano a evitare i coaguli di sangue

I coaguli possono essere letali e sono associati a condizioni cardiovascolari estremamente gravi. Quando si rimuovono i coaguli di sangue, l'idea è quella di rompere delicatamente i depositi formatisi, in modo che le tossine non necessarie possano essere espulse efficacemente dal flusso sanguigno senza rischiare un'embolia. Le migliori erbe con effetto anticoagulante sono ginseng, zenzero, ginkgo biloba, salice bianco.

Perché le erbe sono una buona soluzione per i problemi cardiaci?

Quali erbe usare per il cuore

Le erbe possono essere un'alternativa ai farmaci, ma solo nel caso di patologie più lievi: non è consigliabile interrompere l'assunzione di farmaci prescritti dal medico solo per assumere erbe naturali. Nelle condizioni più gravi, tuttavia, le erbe sono un ottimo supporto al trattamento convenzionale e vale la pena di utilizzarle anche a livello profilattico, per evitare che i primi sintomi, ancora lievi, si trasformino in qualcosa di più grave. Le erbe sono così preziose per il cuore perché contengono molti principi attivi preziosi, solo per citare i più importanti:

  • saponine
  • sali minerali e vitamine
  • flavonoidi
  • colina
  • glicosidi
  • acidi grassi insaturi

Le erbe rendono il cuore meno vulnerabile ai radicali liberi. Possono abbassare e regolare la pressione sanguigna, oltre a eliminare i sintomi di aritmia o palpitazioni. Hanno anche un effetto calmante, molto utile per tutti coloro che sono spesso esposti allo stress: dopo l'assunzione delle erbe giuste, il cuore inizia a lavorare in modo più tranquillo, con un ritmo naturale, svolgendo le sue funzioni corrette.

Con l'aiuto delle erbe si può combattere l'arteriosclerosi e la loro assunzione regolare contribuisce a mantenere il colesterolo entro un range normale. Le erbe sono efficaci nella pulizia delle arterie e delle vene, hanno un effetto diastolico e migliorano la forza della contrazione, da cui dipende l'efficienza del lavoro del muscolo cardiaco.

Lascia un commento